Mafia Traum: ein Yachthafen: Beschlagnahmt bei Rom: Yacht Porto Osita von Mauro Balini Politik Financier und von Fiumicino (RM) – Porto turistico

Der Financier der Provinz Rom wurde festgenommen: Mauro Balini, wegen Betrug, Geldwäsche, und er war Eigentümer des zweiten Yachthafens dort in Ostia Lido. Der andere Yachthafen auf der Nord Seite von Fiumcino, wurde ebenso vor 3 Monaten beschlagnahmt, als Geldwäsche Projekt der Mafia. Alles unter Kokntrolle der Mafia, Lieblings Projekte der Geldwäsche und für Schmuggel: Yachthäfen, der zweite Yachthafen bei Rom, wurde in 2013 beschlagnahmt. Roma – Porto Fiumicino, arrestato Bellavista Caltagirone, wo nun das Vermögen mit den Forderungen der Justiz, der Zoll Behörden abgewickelt wird. Spiel Casino’s gehörten ebenso immer dazu.

Italy: 51 Arrested in Multinational Online Gambling Ring

Gambling executive Mario Gennaro was arrested by Italian police along with his associate Domenico Lagrotteria and 49 others accused in an online gambling tax evasion operation valued at € 2 billion.

Die Mafia hat viele Gesichter, wobei die Anti Mafia Polizei in Italien, über 5 Milliarden € beschlagnahmt hat, sich selber trägt als Polizei Einheit und im Balkan auch operiert.

http://www.pupia.tv – Roma – Arrestato, questa mattina, dai finanzieri del comando provinciale di Roma, Mauro Balini, noto imprenditore operante nel settore turistico ed immobiliare, nonché Presidente del Porto Turistico di Roma, a Ostia Lido. In carcere, assieme a lui, su ordine del gip del Tribunale di Roma, Massimo Amicucci, Edoardo Sodano e Sergio Capograssi, avvocato con studio nella Capitale.

I quattro arrestati sono accusati di associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale, riciclaggio, impiego di denaro, beni e utilità di provenienza illecita, trasferimento fraudolento di valori. Altre nove persone sono state denunciate a piede libero.

Numerose le perquisizioni presso i domicili delle persone coinvolte, le sedi di diverse società e gli studi professionali di due avvocati e di un commercialista.

ä

Mauro Balini e il sogno del porto

Quando lo «zio d’America» gli disse: «Così rischi il nome della famiglia»

Chi è l’imprenditore arrestato che, negli anni ‘90, convinse la politica a realizzare un approdo alla foce del Tevere. Impresa mai vista dai tempi di Claudio e Traiano

di Alessandro Fulloni

Mauro Balini in una foto tratta dal suo profilo Facebook Mauro Balini in una foto tratta dal suo

Scrivi Mauro Balini, oggi 5o anni, e leggi Ostia. Rampollo di una delle più note famiglie legate alla gestione degli stabilimenti balneari del litorale di Roma. Zii, cugini, fratelli: tutti titolari di una lista di lidi tra i più celebri. Il Kursaal, quello del trampolino e delle feste della Dolce Vita, il Plinius, la Rotonda, il Battistini. L’idea di un porto alla foce del «biondo tevere» – impresa mai più tentata dai tempi degli imperatori Claudio e Traiano – risale a metà degli anni ‘90. E fu proprio del presidente dell’ Ati Spa da mercoledì in manette per bancarotta e il cui nome è finito anche negli atti giudiziari dell’indagine su Mafia capitale, sia pure senza alcun addebito penale.

Vittorio, lo zio d’America

All’ inizio nessuno credeva all’idea di Balini: nemmeno suo zio Vittorio, sconosciuto signore – morto nel 2000 a 76 anni – che pure per un decennio imperversò nella hit parade dei contribuenti del Fisco nazionale. Ex bagnino a Ostia, negli anni 50 andò a cercar fortuna in California. E la trovò, acquistando i diritti di centinaia di film e serial televisivi rivenduti prima alla famiglia Cecchi Gori e a Berlusconi poi. Qui c’è pure una storia nella storia. Resta epica la trattativa tra l’ex «bay watcher» di Ostia e l’allora presidente Fininvest riguardo la trattativa sui telefilm Dallas e Dinasty che senza Vittorio mai si sarebbero visti in Italia. I due ne discussero una sera a cena, in spiaggia. Ma al momento del dunque non si trovò la carta su cui firmare l’accordo. L’impasse venne però risolto da Balini che recuperò una scatola di fiammiferi svedesi – quella in cartoncino arancione – e lì vennero vergati i termini dell’affare che valse miliardi delle vecchie lire…..http://roma.corriere.it/notizie/cr

Ostia, sequestrato il porto turistico

In manette il presidente, Mauro Balini

sein youtube canal

Als Mafia seit Jahren in den Medien

Si legge dall’informativa un elenco impressionante di esercizi in mano alla mafia ma anche:
1) „è tuttora in atto un riposizionamento delle gerarchie criminali in Ostia Lido“
2) Sono coinvolti dei senatori per mettere a posto la questione delle concessioni balneari
3) „La famiglia Giacometti ha potuto incrementare e consolidare i proprio affari sia grazie alla protezione dei gruppi criminali operanti in zona, sia grazie ai favori ottenuti da „colletti bianchi“ in grado di influenzare le scelte della Pubblica Amminitrazione nel rilascio delle autorizzazioni all’esercizio delle attività connesse al turismo“ … tra questi „Appeso Cosimo detto Mimmo, pres. della Pro-loco Ostium 2020 e dipendente del Centro Intelligenze Interforze della Stato Maggiore della Difesa … che ha consentito al Giacometti di scavalcare divieti imposti dalla corrente normativa in tema di corretta gestione delle aree demaniali in concessione“ … in particolare di „Orsa Maggiore“, il c.d. Cral Poste Italiane che ha visto coinvolto il fratello Ferdinando (detto Ferdy o Guru) del consigliere Salvatore Colloca.
4) „Balini è risultato essere in stretto contatto con il pregiudicato Cleto Di Maria (che ha cambiato schieramento) che, riferisce la polizia giudiziaria, nel corso del tempo è stato sempre considerato un uomo inserito all’interno dell’organizzazione criminale dei Triassi“ … „Attualmente Balini provvede a mantenere la famiglia di uno degli attentatori di Vito Triassi“
Caro Presidente del Municipio X, Andrea Tassone, del PD, mentre fate le chiacchere farsesche sul’antimafia di facciata con la proposta di intestare uno sputo di giardino a Falcone e Borsellino e qualche corso nelle scuole; mentre sostiene nei comunicati stampa cose davvero incredibili quali ad esempio „le indagini ci dicono che il Tribunale di Ostia deve rimanere aperto“ … che figuraccia) aspettiamo che lei passi ai fatti su quanto ha promesso in Piazza Anco Marzio
ad Ostia a due cittadini: ha testualmente detto che „non piscio dal ginocchio“ e che sta per rendere pubblico (cosa che avrebbe dovuto fare da molto tempo) „chi le ha finanziato la campagna elettorale“, perchè la domanda che le è stata posta e alla quale non ha MAI risposto è la seguente: E‘ vero, come si dice in giro, che la sua campagna elettorale è stata finanziata da Mauro Balini? Attendiamo fiduciosi con i calzoncini, per vedere se chi piscia dal ginocchio sono i cittadini. (7 settembre 2013)

Fiumicino (RM) – Porto turistico

http://www.pupia.tv – Roma – Francesco Bellavista Caltagirone, 74 anni, a capo del Gruppo Acqua Pia Antica Marcia, una delle più antiche realtà imprenditoriali italiane nel settore immobiliare, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta sul porto di Fiumicino.