Partner des Albanischen Gangster Bosses: Ilir Meta – Valter Lavitola verhaftet

Es geht um viele Erpressungen, Betrugs- Bestechungs Geschäfte rund um Ilir Meta und seinen kriminellen Partnern.

Bei der Festnahme am Flugplatz in Rom

Mutmaßlicher Berlusconi-Erpresser Lavitola verhaftet

Lavitola wird verdächtigt, mit dem süditalienischen Unternehmer Giampaolo Tarantini Berlusconi erpresst zu haben.

Rom – Der italienische Journalist Valter Lavitola, der in einen ausgedehnten Skandal um die Bestechung des ehemaligen Premiers Silvio Berlusconi involviert ist, ist am Montag verhaftet worden. Lavitola, Chefredakteur der Tageszeitung „L‘Avanti“, wurde auf dem römischen Flughafen Fiumicino festgenommen, nachdem er sich nach einer mehrmonatigen Flucht im Ausland zur Rückkehr nach Italien entschlossen hatte, wie italienische Medien berichteten. Der 45-jährige Lavitola landete in Rom an Bord einer Maschine aus Buenos Aires….http://www.tt.com/Nachrichten/4640106-2/mutma%C3%9Flicher-berlusconi-erpresser-lavitola-verhaftet.csp

 

Lavitola-Frattini-Meta, il triangolo visto dall’Albania ita

Indrit Maraku

24 ottobre 2011

 

 


Lavitola-Frattini-Meta, il triangolo visto dall'Albania

Come hanno interpretato i media albanesi la vicenda che ha visto recentemente coinvolti l’ex ministro degli Esteri albanese Meta, il suo omologo italiano Frattini e l’ex direttore de “L’Avanti!” Valter Lavitola? Un nostro approfondimento

Non è stato facile spiegare agli albanesi la parola “faccendiere”. Il caso Lavitola-Frattini-Meta ha suscitato interesse anche in Albania dove la stampa più vicina all’opposizione socialista non ha perso l’occasione di riprendere le intercettazioni pubblicate in Italia da La Repubblica e il Fatto Quotidiano.

Gli albanesi hanno saputo così che un tipo, il quale oltre a fare il giornalista si occupava anche di altri affari per conto di personaggi importanti a Roma, insisteva che il ministro degli Esteri Frattini lo presentasse all’omologo albanese Ilir Meta. “Questione di un’importanza straordinaria”, diceva. Niente di eccezionale, comunque, se non fosse che Meta in patria è sotto processo per corruzione dopo che uno dei suoi più stretti collaboratori rivelò ai media una videocassetta che riprendeva i due mentre l’ex ministro degli Esteri (che ai tempi era anche vicepremier) cercava di corromperlo.

Da Roma Frattini aveva intanto dichiarato che quel personaggio non aveva mai partecipato a incontri istituzionali ma la vicenda è diventata quasi un giallo quando l’emittente albanese Top Channel ha smentito il capo della diplomazia italiana pubblicando una foto del suo incontro con Meta alla Farnesina il 21 ottobre 2009: accanto ai due ministri degli Esteri anche Valter Lavitola, giornalista, faccendiere. A quel punto è la stampa italiana che cita i media di Tirana dove Top Channel nei suoi servizi sottolinea gloriosa di aver smentito e messo Frattini in difficoltà.

Interessi e interessati……

http://www.balcanicaucaso.org/aree/Albania/Lavitola-Frattini-Meta-il-triangolo-visto-dall-Albania-105747

One Response to “Partner des Albanischen Gangster Bosses: Ilir Meta – Valter Lavitola verhaftet”

  1. HoisseBig says: